Le polizze accessorie

Sono garanzie facoltative che, come per l’auto, il proprietario di una moto può aggiungere nel contratto d’assicurazione a proprio piacimento.

Le più migliori e più sottoscritte polizze accessorie sono:

La polizza Furto e Incendio

Come si può immaginare dal nome, questa clausola garantisce l’indennizzo dei danni subiti alla moto in caso di incendio o per il suo furto, importante sottolineare che è attiva anche durante la sospensione della polizza. Nel caso del furto la clausola copre anche il furto o il danneggiamento delle due ruote, ma non risarcisce danni scaturiti dal furto di oggetti presenti sulla moto o nel bauletto ed/o danni ricevuti da atti vandalici.

Nel caso d’incendio, la clausola copre i danni del veicolo dovuti al fuoco.  Il prezzo di questa garanzia varia dal valore commerciale del veicolo, ricavabile dalla fattura d’acquisto o dai prezzi del mercato.

Infortuni del conducente

La stipulazione di questa polizza garantisce la tutela per eventuali danni fisici al guidatore, la quale coprirà l’invalidità permanente o la morte e si attiva nel momento in cui il motociclista sale a bordo del veicolo. Nel caso in cui l’assicurato subisca danni per abuso di alcolici, uso di droge o farmaci non attiverà l’assicurazione della clausola infortuni del conducente.

Assistenza stradale

Nel caso di incidente stradale o guasto in strada questa clausola offre il servizio d’intervento di un carro attrezzi senza alcun costo aggiuntivo, garantendo dunque assistenza gratuita all’assicurato 24 ore su 24.

Alcune compagnie offrono anche la possibilità di acquistare una prestazione con garanzie più ampie, per esempio l’estensione della garanzia all’estero, la quale coprirà le spese di viaggio per il rientro a casa o per le spese di pernottamento.

Kasko e minikasko

La kasko è la polizza accessoria più costosa ma anche la più cautelativa, dato che prevede il risarcimento dei danni seguiti da un sinistro stradale indipendentemente dalla responsabilità del sinistro. La minikasko invece è una garanzia che copre i danni subiti da un’incidente con u altro veicolo identificato ed può comprendere anche un’estensione per i danni dell’abbigliamento, particolarmente utile per un’equipaggiamento costoso come quello di un motociclista.