Per tutelare il consumatore da eventuali raggiri online l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private ha emanato un regolamento contenente una serie di norme che regolano la vendita delle  polizze on line o a distanza.

L’insieme di queste norme prevedono che gli operatori che lavorano presso i call center delle compagnie di assicurazioni siano professionalmente competenti e in grado di fornire all’utente tutte le necessarie informazioni. Occorre precisare che le polizze assicurative non possono essere vendute insieme ad altri prodotti o servizi, ma devono essere proposte separatamente e in modo chiaro e trasparente.

Si potrà quindi firmare il contratto di polizza utilizzando il dispositivo della c.d. firma digitale. Il consumatore potrà poi decidere se allegare tutta le documentazione richiesta via e-mail o in forma cartacea.

Dovranno invece, essere spediti obbligatoriamente in forma cartacea: il contrassegno e la carta verde nonché il certificato assicurativo, entro e non oltre cinque giorni dal pagamento presso il domicilio del consumatore.

Se non si conosce nessuno che abbia sottoscritto una polizza auto on-line, è particolarmente utile leggere i blog su questa tipologia di assicurazione. Sui blog, infatti, è possibile trovare i commenti di chi ha sottoscritto questa forma di polizza, informazioni più schiette sulle condizioni e anche sul comportamento delle compagnie assicurative in caso di verifica di un sinistro.

Nei blog è possibile trovare ogni tipologia di informazione e commento perché non censurati e non legati a nessuna forma di pubblicità: si racconta esclusivamente la propria esperienza in modo da potere dare una maggiore quantità d’informazioni  sull’assicurazione on line che hanno sottoscritto.

WhatsApp chat