Cos’è un contratto di locazione?

Nel momento della firma di un contratto di locazione di un immobile, solitamente la data di scadenza è scritta sullo stesso contratto. In alcuni casi però  è possibile che il locatore o il conduttore si trovino nella necessità di sciogliere il contratto prima della scadenza prefissata.

 Il recesso anticipato di un contratto locazione da parte del conduttore

In questo caso le regole che caratterizzano lo scioglimento del contratto sono molto più vantaggiose al conduttore rispetto al locatore.

Infatti, il conduttore ha la facoltà di poter recedere dal contratto in qualunque momento, tramite la clausa di recesso convenzionale del contratto. Quindi, in presenza di gravi motivi (che dovranno poi essere ben specificati al locatore), con il solo obbligo di comunicare al locatore almeno 6 mesi prima.

Nel caso non vengano rispettate le regole  del preavviso della recessione del contratto, il locatore andrà incontro a due notevoli conseguenze: il locatore avrà il rinnovo del contratto di locazione alle stesse condizioni del precedente, mentre per il conduttore, nascerà l’obbligo di versare un importo pari ai sei canoni mensili per il periodo di mancato preavviso.

Un’altra conseguenza per il conduttore è il risarcimento dei danni subiti al locatore nel caso non si sia dato il dovuto preavviso a causa dell’anticipata restituzione dell’immobile.

 Il recesso anticipato di un contratto locazione da parte del conduttore

Come detto in precedenza, il locatore ha poche possibilità rispetto al conduttore di recedere prima della scadenza.

Infatti, il locatore può dare disdetta perfinita locazione, con l’obbligo di avere dato comunicazione al conduttore sei mesi prima della scadenza del contratto se si tratta di beni immobili ad uso abitativo. I mesi diventano 12 o 18 nel caso di immobili ad uso non abitativo o adibiti ad attività alberghiere.

In ogni caso il locatore potrebbe essersi riservato ai sensi dell’art. 1612 del codice civile la facoltà di recedere dal contratto per abitare egli stesso nella casa locata.

In tal caso deve indicare i motivi del suo recesso nel termine stabilito dagli usi locali.