COSA S’INTENDE PER “INDENNIZZO DIRETTO”?
E’ la convenzione che impegna le Compagnie a gestire i sinistri dei propri Assicurati, nel caso in cui ne ricorrano le condizioni di applicabilità.
SE L'INCIDENTE COINVOLGE PIÙ DI 2 VEICOLI POSSO SEMPRE RICORRERE ALLA PROCEDURA DI INDENNIZZO DIRETTO E QUINDI ESSERE RISARCITO DALLA MIA COMPAGNIA?
No , in quel caso bisogna fare la richiesta danni alla Compagnia del veicolo responsabile.
SE LA PARTE DI UN VEICOLO (AD ESEMPIO UNA GOMMA ) SI DOVESSE STACCARE E URTARE LA MIA MACCHINA POSSO RICORRERE ALL'INDENNIZZO DIRETTO?
Si, in questo caso il sinistro può essere gestito in indennizzo diretto.
ENTRO QUANTO TEMPO LA COMPAGNIA È TENUTA A FARE UN’OFFERTA ALL'ASSICURATO O MOTIVARNE IL RIFIUTO?
Entro 30gg per danni a cose o veicoli (con modulo blu a doppia firma), entro 60gg ( con modulo blu a firma unica), entro 90gg per danni alla persona.
SE UN SINISTRO SI VERIFICA ALL'ESTERO SI PUÒ GESTIRE IN INDENNIZZO DIRETTO?
No, si possono gestire solo i sinistri avvenuti in Italia.
SE UN 'AUTO MI TAGLIA LA STRADA E IO PER EVITARE L'URTO CADO PER TERRA RIPORTANDO DANNI AL MOTOCICLO E ALLA PERSONA POSSO APRIRE IL SINISTRO CON INDENNIZZO DIRETTO?
No. In assenza di collisione tra i due veicoli bisogna gestire il sinistro facendo la richiesta danni alla Compagnia di controparte.
SE IN UN INCIDENTE SUBISCO DELLE LESIONI, POSSO ESSERE RISARCITO DALLA MIA COMPAGNIA?
Si, se le lesioni provocano un’invalidità permanente non superiore al 9%.
WhatsApp chat