Che cos’è la carta verde?

La carta verde, il cui nome le viene dato dal suo colore, è un certificato internazionale di assicurazione emesso da un qualunque ufficio dell’Ufficio Nazionale di Assicurazione. La carta è dunque un documento con validità internazionale, il quale attesta la validità dell’assicurazione del veicolo in paesi esterni all’Unione Europea. Ad esempio, ecco alcuni paesi dove è necessaria la carta verde per poter circolare con il proprio veicolo: Albania, Bosnia, Bielorussia, Iran, Erzegovina, Marocco, Israele, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Russia, Ucraina, Tunisia e Turchia.

Carta Verde: a cosa serve?

La carta verde, come abbiamo già fatto notare in precedenza, è un documento internazionale che attesta l’adempimento all’obbligo dell’assicurazione auto, permettendò cosi ad un mezzo di poter circolare liberamente ed in maniera completamente legale nel territorio di uno Stato estero all’Unione Europea. Esistono delle eccezioni per alcuni paesi per le quali non sono previste convenzioni internazionali, come ad esempio il Canada o gli Stati Uniti. Infatti, in questi paesi è richiesta la sottoscrizione di una polizza assicurativa auto locale tramite un’azienda dello stesso Paese.

In caso di un sinistro stradale, la carta verde servirà a coprire l’assicurato per i danni provocati a terzi o per quelli subiti, a patto che non ci sia colpa nell’incidente. Tutto il procedimento viene gestito e controllato dal Council of Bureaux, un’organizzazione Europea che ha come scopo quello di coordinare tutti gli uffici nazionali in maniera tale da garantire al meglio la risoluzione dei sinistri stradali coperti dalla carta verde.

Come richiedere la carta verde?

La Carta Verde può essere semplicemente richiesta alla propria compagnia assicurativa, con la quale avete già stipulato una polizza RC Auto per il vostro veicolo. Alcune compagnie rilasciano il documento all’atto della stipulazione della polizza, mentre altre lo rilasciano previa richiesta scritta. Nel caso siate partiti per le vostre vacanze o viaggi di lavoro senza averla richiesta in precedenza, potrete richiderne una con validità temporanea alla frontiera, pagando però una cifra onerosa. Precisiamo che in caso di mancato possesso della Carta verde, ai già alti costi per la polizza esterna temporanea, si aggiungeranno pesanti sanzioni pecuniarie.

Quando scade la Carta Verde?

Facendo parte del tuo contratto RC Auto la Carta Verde ha la stessa durata della polizza RC Auto.

 

 

 

 

WhatsApp chat