Cosa copre la polizza infortuni?

La polizza infortuni può coprire eventi dovuti a causa fortuita, esterna e violenta che ha provocato delle lesioni corporali oggettivamente constatabili le quali abbiano portato a consueguenze come la morte, una inabilità temporanea o una permanente.

Solitamente, vengono considerati infortuni e compresi nell’assicurazione:

  • Danni dovuti a colpi di sole;
  • Freddo o calore;
  • Folgorazioni;
  • Le infezioni escluse le malattie e gli avvelenamenti causati da morsi di animali e punture di insetti;
  • Ernie addominali;
  • Lesioni da sforzo;
  • Asfissia per fuga di gas o vapori;
  • Annegamento;
  • Assideramento o congelamento.

Nella polizza infortuni vengono compresi anche danni causati da colpa grave, ovvero negligenze o imperize dell’assicurato, oltre quelli subiti in caso di: tumulti popolari, insurrezione o occorsi durante viaggi aerei determinati da calamità naturali.

Nel contratto della polizza possono anche essere compresi infortuni subiti a seguito di attività sportive che dovranno essere precisate al momento della stipulazione del contratto.

A chi si rivolge la polizza infortuni?

La polizza infortuni è valida per chiunque subisca danni previsti nella polizza, durante lo svolgimento delle proprie attività professinali o in attività che non abbiano carattere professionale. Questo tipo di assicurazione si rivolge a tutti, in particolare a chi non ha risparmi adeguati in caso di necessità. Per molti è opportuno pensare a una garanzia per l’invalidità permanente da malattia.

A seconda del lavoro che si svolge si può optare per diverse coperture:

  • Ai lavoratori autonomi conviene stipulare anche la diaria giornaliera in caso di malattia in quanto non fossero in grado di lavorare a causa di una malattia, avrebbero garantito un sostegno per la mancanza del reddito.
  • I lavoratori dipendenti dovrebbero più concentrarsi sul rimborso spese solo per grandi interventi chirurgici.

Polizze long term care (polizze di assistenza alla persona non autosufficiente)

Questo tipo di polizze sono atte a coprire i rischi legati alla perdita dell’autosufficienza sotto forma di una rendita vitalizia, il versamento può essere mensile o annuale. La non autosufficienza si misura in base alla mancanza di autonomia nello svolgere alcune azioni di vita quotidiana (camminare, lavarsi, vestirsi e mangiare). Spesso questo tipo di polizza è inclusa anche nelle polizze vita.

Quanto costa una polizza infortuni?

Le somme da assicurare e i costi di una polizza infortuni dipendono dalla situazione personale del singolo consumatore che verrà evidenziata dall’analisi del fabbisogno assicurativo: si confronteranno poi le varie assicurazioni individuando la più conveniente.

WhatsApp chat