Con l’arrivo del 4 Maggio si da inizio alla fase 2 del lockdown in Italia, con la progressiva riapertura di determinate imprese, rimaste chiuse dal primo giorno della quarantena, permettendo la ripresa dell’attività a negozi non di prima necessità, ad esempio di abbigliamento. Attività invece come bar, cinema, ristoranti, teatri e altre ancora che possono causare assembramenti di persone rimaranno chiuse almeno fino al 18 maggio.

La fase 2 porta delle novità anche per i cittadini oltre che per le aziende. Sarà infatti possibile ricominciare a praticare sport all’aperto o fare jogging, sempre con l’obbligo di mantenere la distanza di sicurezza, che potrebbe anche essere aumentata a 2 metri e con le dovute misure precauzionali, resta comunque il divieto di assembramento.

Dal 4 maggio, si potrà quindi uscire di casa senza un comprovato motivo di lavoro o situazioni di necessità, raggiungere i familiari non conviventi, così come spostarsi da comune all’altro, sempre con l’autocertificazione. Permesso anche lo spostamento per incontrare esclusivamente i propri congiunti e anche il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza, anche se comporta uno spostamento tra regioni diverse.

Riguardo invece agli spostamenti fuori regione (se non per i motivi sopracitati),  in questa fase il divieto non verrà allentato, ma si attenderà il riscontro dell’andamento dei contagi.

Di seguito lasciamo il link sul testo della FASE 2 scritto dal Governo: Fase 2 FAQ

WhatsApp Contattaci su WhatsApp!