Risparmiare sulla polizza per neopatentati

Il traguardo della patente porta anche all’inizio del costoso rapporto con le compagnie assicurative e le loro polizze. Ciò nonostante non è impossibile risparmiare sugli onerosi costi della polizza auto per neopatentati. Il motivo di quest’aumento dei costi per i neopatentati è dovuto al fatto che, secondo le statistiche, i neopatentati di età inferiore ai 26 anni sono più propensi a provocare sinistri stradali, aumentanto cosi il costo della polizza RC auto rispetto alla norma. Però, come già detto in precedenza è possibile risparmiare sull’assicurazione auto anche da neopatentati.

Fattori che aumentano il costo della polizza RC auto

Tutti i neopatentati che stipulano una polizza auto sono obbligati per legge a iniziare dalla Classe Universale di merito 14 su una scala che indica la pericolosità alla guida in ordine discendente, la quale va da 18 a 1. Partire da una classe di merito bassa porta alla conseguenza di dover pagare un prezzo più oneroso, ciononostante non è l’unico motivo per cui la RC auto per neopatentati costa di più. Infatti, viene applicato un sovraprezzo variabile a tutti i soggetti compresi nella fascia d’eta tra i 18-26 anni, in quanto come già detto in precedenza, corrono un maggiore rischio di provocare sinistri stradali.

Risparmiare sulla polizza con la Legge Bersani

La Legge Bersani è una normativa applicabile sia alle polizze auto che a quelle per la moto, e permette di ereditare la classe di merito più favorevole attribuita ad un altro membro della propria famiglia. Lo scopo di questa Legge è quello di evitare ai neopatentati di partire automaticamente con la 14° classe di merito, cioè la più costosa, attribuita dalle compagnie assicurative a coloro che stipulano una polizza per la prima volta

I fattori necessari per richiedere l’applicazione della Legge Bersani sono:

  • La classe di merito più favorevole può essere ereditata solo se appartenente ad un membro del nucleo familiare contemplato dello stato di famiglia. Ciò fa sì che la legge possa essere applicata anche ai nuclei familiari composti da sole due persone, anche non consanguinee;
  • La Legge Bersani si applica solo all’acquisto di una nuova auto, di un nuovo scooter o di una nuova moto (anche usata) che viene assicurata per la prima volta;
  • La Legge Bersani non è applicabile alle imprese;
  • La Legge Bersani non opera per chi aderisce alle formule assicurative a libro matricola “Rc auto gratuita per un anno” all’acquisto di una nuova vettura. Recentemente diversi automobilisti hanno perso l’agevolazione prevista dalla normativa, nonché la classe di merito acquisita per aver acquistato questo tipo di offerta. A tutela dei consumatori è intervenuta l’Ivass, l’Autorità di Vigilanza sulle Assicurazioni con alcuni provvedimenti.

Risparmiare intestando l’auto a un familiare

Chi non rientra nei parametri della Legge Bersani può comunque stipulare un’assicurazione per neopatentati a costo ridotto intestando l’auto a un familiare già assicurato con una classe di merito inferiore alla CU 14. Affinché il neopatentato possa guidare il veicolo, inoltre, il contraente dovrà includere la cosiddetta clausola “guida libera”, in modo da estendere la copertura assicurativa a qualunque altro soggetto.

WhatsApp chat