Tra le riforme portate dal nuovo codice della strada le sanzioni per chi usa il cellulare alla guida hanno un certo rilievo, soprattutto l’introduzione della sospensione della patente fin dalla prima violazione. Ricordiamo che al momento la normativa non sarà entrata in vigore fino all’approvazione finale da parte del Parlamento con successiva pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Al momento la sanzione prevista per l’uso del cellulare durante la guida prevede il pagamento di una multa compresa tra i 160€ e i 646€ e la decurtazione di 5 punti. Nel caso di una seconda infrazione nel giro di due anni dalla prima, si prevede la sospensione della patente per 1/3 mesi.

L’inasprimento delle sanzioni previste per l’uso del cellulare alla guida sono nate dal fatto che, secondo gli ultimi dati forniti dall’ISTAT, la distrazione per l’uso del cellulare, è tra le maggiori cause di sinistri stradali, aumentati precipitosamente negli ultimi anni. La sanzione peculiare per chi usa un cellulare alla guida aumenterà da un minimo di 422€ fino a un massimo di 1697€ e la sospensione della patente da sette giorni a due mesi, sin dalla prima infrazione.

In caso di seconda violazione entro un biennio la sanzione pecuniaria salirà tra 644 e 2.588 euro, con sospensione della patente da uno a tre mesi e decurtazione da cinque a dieci punti sulla patente.

WhatsApp chat